Metal-Gear-Solid-Philanthropy-Banner-01

Nel 2009 siamo stati i primi a parlare del film « Metal Gear Solid: Philanthropy », un progetto su cui vi aggiorniamo fin dal 2004. Oggi il film, che ha ricevuto i complimenti di Hideo Kojima, si appresta ad avere un sequel, se Hive Division riuscirà a completare con successo la raccolta fondi nei primi mesi del 2014: in questa occasione, il regista Giacomo Talamini ci ha concesso un’intervista in esclusiva.

Un’interessante intervista in cui parleremo della nascita di “Metal Gear Solid: Philanthropy » e dei suoi sequel, di Hive Division e delle aspettative di Giacomo Talamini sulla saga di Snake.

Intervista in francese in inglese

Ciao Giacomo, prima di tutto grazie per questa intervista. Nel caso qualcuno non ti conoscesse, puoi fare una breve panoramica sul tuo percorso e la tua carriera ?

Giacomo : Ciao a tutti! Grazie a voi! Sono un videomaker autodidatta che molti anni fa ha avuto la folle idea di girare un lungometraggio basato sulla saga di Metal Gear (senza un soldo) e che è riuscito a convincere molte persone di talento che questa idea non era una follia totale. Dopo alcuni anni ce l’abbiamo fatta. È così che abbiamo dato il via alle nostre carriere nel mondo del cinema indipendente e, allo stesso tempo, alla squadra chiamata Hive Division.

Metal-Gear-Solid-Philanthropy-Prologue-2005-Movie-Picture-01

Giacomo Talamini (Solid Snake) nel « Prologo » di « Metal Gear Solid: Philanthropy » (2005)

Da appassionato di cinema e della saga di Metal Gear, nel 2004 hai prodotto una prima versione di “Metal Gear Solid: Philanthropy”. Ci puoi dire di più su questo primo progetto ?

Giacomo : Possiamo considerarla la “fase uno” del progetto. Avevamo molte ambizioni e tanta buona volontà, ma in pratica eravamo un gruppo di amici che si divertivano con una telecamera in mano. Quella che avevamo pensato come un’incredibile saga è diventato un corto di 30 minuti che altro non era che il “Prologo” (2005) di tutto quello che sarebbe venuto dopo, nel caso avessimo deciso di proseguire.

Una parte della squadra credeva ancora nel progetto e sentiva che potevamo ancora fare molto e così abbiamo deciso di lanciare la “fase due”: un lungometraggio ispirato a Metal Gear, il primo di una trilogia, che abbiamo completato e distribuito gratis online nel 2009 (The Overnight Nation). E ora è arrivato il momento della “fase tre”: dobbiamo realizzare i sequel di questo primo film, facendo un altro passo in avanti sia dal punto di vista dei valori produttivi che delle nostre abilità.

So che sembra folle: lavorare a un progetto gigantesco, senza un budget, tenuto in vita per quasi 10 anni e continuamente aggiornato sia nella qualità che nelle ambizioni, al punto che è impossibile paragonare il nuovo materiale a quello degli inizi.

Ma lo spirito di Philanthropy è proprio questo: è un grande “parco giochi” in cui la nostra squadra sviluppa nuove tecniche, proprio come un appassionato di tennis continua a migliorare anno dopo anno, grazie alla pratica e all’esercizio. “Lavorate ancora a quel progetto, dopo 10 anni?!”
“Beh, sì, è la nostra passione!” (ridere).

Metal-Gear-Solid-Philanthropy-2009-Movie-Picture-01  Giacomo Talamini (Solid Snake) in Metal Gear Solid : Philanthropy (2009)

Dopo diversi anni di lavorazione, Hive Division ha rilasciato il fan film “Metal Gear Solid: Philanthropy – The Overnight Nation” nel 2009. La storia è ambientata cronologicamente a cavallo tra “Metal Gear Solid” e “Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty”, ma non tiene conto degli eventi di quest’ultimo. Come mai questa scelta ?

Giacomo : Perché le tematiche di MGS2 (i Patriot, il controllo dell’informazione, i meme e così via) sono tra i miei preferiti di tutta la saga e, anni fa, ho deciso di dare la mia personale visione di quel segmento specifico dell’universo di MGS. E voglio ancora farlo, in effetti!

Hai prodotto e diretto “Metal Gear Solid: Philanthropy” e hai anche interpretato Solid Snake. Interpretare l’eroe di Metal Gear era un tuo sogno ?

Giacomo : Veramente no, preferirei restare dietro la videocamera e vedere il film che sto dirigendo! Ma anni fa non sono riuscito a trovare nessuno che avesse il tempo libero, un’adeguata conoscenza di MGS e la dedizione necessari a interpretare il ruolo. Ora che il progetto è cresciuto e qualche attore potrebbe essere interessato, il problema è la continuità con il primo capitolo. Ovviamente, se Hugh Jackman si proponesse per la parte, non farei troppe storie, ecco (ridere).

Come hai conosciuto Metal Gear ?

Giacomo : Ero un PC gamer, fanatico di FPS e RTS. Ma i miei amici parlavano così tanto di questo “Metal Gear Solid” per PSX che ho deciso di provarlo e mi sono comprato la versione per PC. Che, in effetti, mi è piaciuta molto, viste le conseguenze!

Il nostro episodio preferito è il primo capitolo di Metal Gear Solid per Playstation. Qual è il tuo ?

Giacomo : Senza dubbio MGS2. È stato un colossal ad alto budget che si è preso il rischio di sfidare il pubblico e i suoi gusti come ci si aspetterebbe da un titolo indipendente realizzato da tre ragazzetti nel garage del nonno. È stato anche un audace tentativo (non ne ricordo molti altri, in effetti) di sfruttare appieno le potenzialità del videogioco come medium per convogliare un messaggio complesso. È stato allucinante, straniante e, in pratica, illuminante.

Qual è per te la sequenza più drammatica della saga ?

Giacomo : Ovviamente, occhio allo spoiler! Se me lo avessi chiesto qualche anno fa, avrei detto la morte di Sniper Wolf in MGS. Mi ha davvero impressionato: la prima volta che ho giocato al gioco non ero abituato al fatto che personaggi dei videogiochi venissero doppiati da bravi attori e, in generale, non ero abituato a scene così drammatiche in un videogame.

Oggi trovo quella scena un po’ sopra le righe, forse, e quindi ho una nuova scena drammatica preferita: il momento in cui, in MGS4, il giocatore entra nell’eliporto di Shadow Moses. Quella videocamera di sorveglianza sulla sinistra, che in passato era stata una vera minaccia, cade a terra, vecchio fossile di un’epoca che sta finendo, proprio come Snake. Mi ha fatto davvero tanta, tanta tristezza.

Che ne pensi dell’evoluzione della saga dal 1987 ?

Giacomo : Credo che non ci sia nulla di simile in tutta l’industria videoludica. Una saga che mantiene la sua continuità narrativa per 25 anni, attraverso decine di episodi del gioco? Bisogna pensare a Star Wars per trovare qualcosa di simile. Credevo che MGS4 sarebbe stato l’ultimo capitolo della storia. Ma sono pronto a farmi sorprendere!

Quali sono le tue aspettative nei confronti di “Metal Gear Solid V: The Phantom Pain” ?

Giacomo : Sono molto alte! Non vedo l’ora che Big Boss si trovi faccia a faccia con i suoi Enfants Terribles.

Qualche mese fa, Kojima Productions ha annunciato che sarà l’attore Keifer Sutherland a dare la voce a Big Boss. Come hai reagito alla notizia ?

Giacomo : “Era ora”. Hayter ha fatto un buon lavoro per tanti anni, ma credo che non avesse più senso averlo come voce di Big Boss, dopo MGS3. È un personaggio diverso e quindi c’è bisogno di un diverso attore. Un altro buon candidato, visto che Solidus è il clone perfetto di Big Boss, avrebbe potuto essere John Cygan. Anche Richard Doyle non è stato male, in MGS4. Sostituire Hayter deve essere stata una decisione difficile, dal punto di vista delle pubbliche relazioni. E infatti ora tutti si lamentano!

Metal-Gear-Solid-V-The-Phantom-Pain-Kiefer-Sutherland-Picture-01

Kiefer Sutherland è Big Boss in Metal Gear Solid V

Noi crediamo che David Hayter (Solid Snake) farà un’apparizione alla fine di “Metal Gear Solid V: The Phantom Pain”. Tu che ne pensi ?

Giacomo : Potrebbe essere. Creare un falso scandalo, fingere di bandire Hayter dalla saga e poi farlo tornare in gran segreto sarebbe tipico al 100% di Hideo Kojima.
Comunque, credo che Hayter sia peggiorato, nel tempo, nell’interpretazione di Snake. In MGS4 e “Peace Walker” la recitazione era veramente esagerata. Philipp Sacramento, che dà la voce a Snake in Philanthropy, è molto più adatto. E dico sul serio!

Interview-David-Hayter-Doublage-de-Metal-Gear-Solid-4  David Hayter durante il doppiaggio di Metal Gear Solid 4 (Intervista)

Che succederà dopo MGS5, secondo te? Credi che ci saranno remake in HD degli episodi MSX ?

Giacomo : No, non credo. Ma credo che potrebbero fare un remake di MGS (Twin Snakes non vale), prima o poi. Quell’episodio specifico, al di là della mia preferenza per MGS2, racchiude la VERA essenza dei giochi della saga di Metal Gear.

Abbiamo già detto che sei un appassionato di film: quali sono i tuoi preferiti ?

Giacomo : Il mio film preferito di sempre è “Apocalipse Now”, infatti come avrete notato, non ho resistito e ho dovuto mettere una scena in barca, nel primo film (riderer). In generale, mi piacciono così tanti film che è difficile fare un elenco.

In questo momento, sono curioso di saperne di più sull’ultimo lavoro di Michael Mann, un cyber-thriller con Chris Hemsworth (non so se c’è già un titolo ufficiale). Sono anche curioso – e un po’ spaventato – di vedere cosa combinerà J.J. Abrams con il mio amato Star Wars. Non fare una schifezza, J.J., ti prego.

Metal Gear Solid: Philanthropy ha conquistato i fan, e Hideo Kojima, nel 2010, su Twitter ha scritto: “L’ho visto, è grandioso, tutto questo amore per Metal Gear mi ha commosso. È anche un bel film. Spero di vedere i seguiti.” Nel 2013 hai avuto la possibilità di incontrare Hide Kojima di persona: cosa hai provato ?

Giacomo : È stato un incontro davvero piacevole e, per la prima volta, ho scoperto quanto Kojima avesse effettivamente apprezzato il nostro lavoro. Qualche anno fa sarei svenuto, probabilmente (ridere). Comunque, è stato molto, molto emozionante. Sono curioso di vedere cosa dirà ora che siamo pronti a lavorare su qualcosa che sarà veramente un vero film!

Giacomo-Talamini-Hideo-Kojima-Picture-01  Giacomo Talamini & Hideo Kojima

Quattro anni dopo il lancio di “Metal Gear Solid: Philanthropy – The Overnight Nation”, Hive Division ha finalmente annunciato di stare lavorando sul sequel. Sarà una trilogia o una web serie ?

Giacomo : Sarà una web serie. Possiamo considerare “The Overnight Nation” come la “Prima stagione”, distribuita nella forma di un film unico. Ora, se riusciremo a completare con successo la raccolta fondi che avvieremo nel 2014, creeremo una “Seconda stagione” e, poi, infine, anche una terza.

Abbiamo notato che hai riequipaggiato Snake con nuovi strumenti, come il “Solid Eye”: dobbiamo aspettarci altri riferimenti agli ultimi capitoli della saga ?

Giacomo : Non troppi, ma sicuramente ci saranno delle novità. Il Solid Eye usato da Snake fa parte del più complesso sistema “Panoptikon” che permette alla squadra di condividere le informazioni (come il SOP in MGS4). In questo modo, possono affrontare il nemico con attacchi NLOS (non-line of sight), per lanciare granate contro nemici non in vista e cose così.

Metal-Gear-Solid-Philanthropy-Part-2-2013-Trailer-Picture-01  Giacomo Talamini (Solid Snake) e Mattia Gri (DoP) sul set di « Metal Gear Solid : Philanthropy – Part 2 »

Gli attori principali di “The Overnight Nation” faranno parte del nuovo episodio ?

Giacomo : Sì, ci saranno di certo. E ci saranno dei nuovi personaggi e attori.

Per le musiche di “The Overnight Nation” hai lavorato con Aiofe Ferry e Daniel James. Saranno coinvolti anche nei prossimi episodi ?

Giacomo : Daniel è al comando delle musiche di MGSP e se ne continuerà a occupare (ridere). Non credo che coinvolgeremo di nuovo Aoife, è stata già gentilissima collaborare gratuitamente a “The Overnight Nation”, non sono sicuro che sia il caso di chiederle un altro sforzo. Inoltre, anche nella saga di MGS è tradizione avere diversi cantanti per ogni episodio del gioco. Ma chissà, nulla è deciso !

Hollywood sta lavorando all’adattamento del film ispirato a Metal Gear Solid. Quale sarebbe l’attore ideale per interpretare Solid Snake, secondo te ?

Giacomo : Hugh Jackman sarebbe la mia prima scelta. È letteralmente perfetto.

Vuoi mandare un messaggio ai nostri lettori e ai nostri fan ?

Giacomo : Criticateci! Le critiche costruttive sono l’unico modo in cui possiamo imparare dai nostri errori!

Per finire: c’è qualche domanda che vorresti ti avessimo fatto ? Come risponderesti ?

Giacomo : “Com’è l’audio in presa diretta delle vostre riprese?”

Sembriamo un branco di ragazzini che giocano con le armi giocattolo, perché quando fingo di sparare dei colpi con un’arma, in MGSP, non posso fare a meno di imitare il suono del fucile con la bocca. È più forte di me. Non riesco a non fare: “Tatatatatata” o “click-clack” quando ricarico (ridere).

Alla riscoperta di Metal Gear Solid : Philanthropy – The Overnight Nation :

Seguire Hive Division :
Facebook
Twitter
Dailymotion
– YouTube
Official Website
Metal Gear Solid Philanthropy Official Website

Un’intervista di Thomas O. per Eklecty-City.fr (traduzione in Italiano di Valentina Paggiarin), che ringrazia Giacomo Talamini per aver partecipato.

2 Commentaires

LAISSER UN COMMENTAIRE

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.